Pegi : cos’è e come funziona?

Pegi  che sta per ” Pan European Game Information”  (Informazioni paneuropee sui giochi), è un sistema che classifica e fornisce informazioni sui viedogiochi, tutelando in questo modo tutte le fasce di giocatori. Funziona esponendo avvertenze sui contenuti del gioco, dando così un’allarme precauzionale ad eventuali genitori che potrebbero disporre poche attenzioni all’acquisto del gioco o accesso allo stesso da parte dei figli minori.

pegi

Il sistema PEGI è stato creato ed è basato su sistemi di classificazione esistenti in Europa e riceve il supporto della maggioranza delle pertinenti agenzie governative degli Stati membri. Per la stesura del modulo di valutazione e la configurazione dell’organizzazione sono stati coinvolti numerosi accademici, consumatori e altri gruppi interessati, in modo da soddisfare i requisiti e le posizioni culturali dei diversi Paesi membri. (cit. pegi.info)

 

I giochi sono classificati per età e contenuti:

pegi

In base all’età vengono suddivisi in :

  • 3 – 7 anni =  giochi per bambini senza alcun contenuto violento o nocivo per la psiche del minore;
PEGI 3
Il contenuto dei giochi a cui è assegnata questa classificazione è ritenuto adatto a tutti i gruppi di età. Essi possono contenere violenza se inserita in un contesto comico (come le forme di violenza da cartoni animati tipiche di Bugs Bunny o Tom & Jerry). Il bambino non deve associare i personaggi presenti sullo schermo a personaggi della vita reale; essi devono essere totalmente di fantasia. Il gioco non deve contenere rumori o immagini che possano spaventare o impaurire i bambini piccoli. Non devono essere presenti espressioni volgari.
PEGI 7
I giochi che sarebbero classificati come 3 ma che contengono scene o rumori che potrebbero spaventare, possono essere considerati adatti per questa categoria. (cit. pegi.info)

  • 12 – 16 anni = giochi che possono presentare moderata violenza e contenuti sensibili nella norma;
PEGI 12
In questo gruppo di età rientrano i videogiochi che mostrano violenza leggermente più esplicita rivolta a personaggi di fantasia e/o violenza non esplicita rivolta a personaggi dall’aspetto umano o ad animali riconoscibili nonché i videogiochi che mostrano scene di nudo leggermente più esplicite. Le espressioni volgari non devono essere forti e non devono contenere imprecazioni a sfondo sessuale.
PEGI 16
Questa classificazione si applica quando la violenza (o l’attività sessuale) descritta raggiunge un livello simile a quello presente nella vita reale. I ragazzi di questo gruppo di età devono essere anche in grado di gestire un linguaggio molto più scurrile, il concetto dell’uso del tabacco e delle droghe e la descrizione di attività criminali. (cit. pegi.info)

  • 18 + = Giochi che richiedono una certa maturità per i contenuti che possono avere sfondi violenti , sessuali , riferimento a droghe o giochi d’azzardo con linguaggi scurrili . Tutti contenuti non adatti a Minori ed  ambientati in contesti  non proprio “Tranquilli” e che potrebbero destare forti emozioni nel giocatore (paura, disgusto , etc).
PEGI 18
La classificazione per soli adulti si applica quando la violenza raggiunge un livello tale da diventare rappresentazione di violenza grave e/o da includere elementi di tipi specifici di violenza. La violenza grave è molto difficile da definire in quanto può spesso essere molto soggettiva, ma in termini generali la si può classificare come la rappresentazione di un tipo di violenza che farebbe provare a chi la vede un sentimento di repulsione.
I descrittori presenti sul retro della confezione indicano i motivi principali per cui un gioco è stato classificato in un determinato modo. Vi sono otto descrittori: violenza, linguaggio scurrile, paura, droga, sesso, discriminazione, gioco d’azzardo e gioco on line con altre persone. (cit. pegi.info)

In base ai contenuti ci sono varie etichette:

Il gioco contiene scene di violenza.

 

 

 

il gioco contiene espressioni volgari.

 

 

 

il gioco può allarmare o spaventare i bambini.

 

 

 

il gioco contiene scene di nudo e/o contenuti a sfondo sessuale.

 

 

 

Il gioco fa riferimento all’uso di Droghe.

 

 

 

Il gioco fa riferimento e/o incoraggia la Discriminazione.

 

 

 

Il gioco fa riferimento/incoraggia o insegna a giocare d’azzardo.

 

 

 

Gioco Online. Ciò significa che espone il giocatore al mondo virtuale fatto di persone reali come avversari/alleati.

 

 

 

Inoltre per i giochi Online c’è questa ulteriore classificazione che avverte che il gioco è utilizzabile usufruibile da qualunque giocatore .

 

 

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito ufficiale: http://www.pegi.info

 

 

 

 

 

About Claudio Daniele

Claudio Daniele
Claudio Daniele, è Webmaster di "Saluxjiras.it", Blogger Freelance, articolista, amante del web e di tutto ciò che lo circonda. Nella vita, è uno studente universitario ed in rete Scrive soprattutto di Tecnologia, Social Media Marketing, Giochi e curiosità dal web.