Scegliere un CMS

Scopriamo come scegliere un CMS. Per chi non avesse idea di cosa fosse un CMS (Content Management System), è un “Sistema di Gestione dei Contenuti” e viene utilizzato per la creazione di siti web e blog. Scegliere un CMS piuttosto che il linguaggio Html (affiancato poi da molti altri linguaggi) può risultare un grande vantaggio non solo per la costruzione del sito, ma anche per la sua gestione. Tutto ciò semplicemente perché un CMS può essere utilizzato anche con una conoscenza limitata (e in alcuni casi nessuna conoscenza) dei linguaggi per il web. Esistono decine di CMS, liberi e utilizzabili anche per progetti commerciali senza dover pagare alcuna licenza.

Scegliere un CMS –  3 CMS popolari e molto utilizzati

Quando si deve scegliere un CMS per un nuovo progetto spesso la scelta dell’utente ricade su WordPress, Joomla o Drupal. A seconda delle esigenze di chi deve creare il sito e di chi deve poi gestirlo, viene scelto un CMS piuttosto che un altro.

Scegliere un CMS – WordPress

WordPress

WordPress è uno dei CMS più gettonati e senza dubbio la prima scelta per la creazione di un Blog.

Con WordPress un utente che non conosce i linguaggi di programmazione del web può tranquillamente aprire un blog e gestirlo senza fatica. WordPress è disponibile in italiano e ha migliaia di temi anche gratuiti che possono essere usati per personalizzare il proprio blog. Sono inoltre disponibili molte estensioni che aggiungono funzionalità di ogni tipo. Le uniche pecche di questo CMS sono la gestione dei ruoli degli utenti già predefiniti e non sempre chiari al primo impatto e l’orientamento di WordPress nell’ambito Blog che è sicuramente il suo punto di forza, ma che può diventare uno svantaggio per chi desidera un sito diverso da un blog.

Scegliere un CMS – Joomla

Joomla

Joomla è un ottimo CMS per la creazione di siti web e portali di ogni genere, dai piccoli siti personali, ai grandi siti delle multinazionali. Joomla permette una amministrazione degli utenti simile a Linux con gestione personalizzata dei permessi e dispone di moltissime estensioni che aiutano a creare siti web di ogni genere. Il principale svantaggio di Joomla risiede nella difficoltà di utilizzo soprattutto per utenti poco esperti. E’ anche consigliato avere un minimo di conoscenza tecnica in ambito web per quanto riguarda la costruzione del sito, mentre per l’amministrazione (creazione post, moderazione commenti ecc) se ne può fare a meno. Questo CMS ha grandi potenzialità ma richiede tempo per essere padroneggiato a dovere.

Scegliere un CMS – Drupal

Drupal

Drupal è il terzo CMS più usato ed è anche quello che richiede più tempo per essere padroneggiato. E’ uno strumento molto potente che permette di creare siti web di ogni genere e dispone anche di molti temi grafici utilizzabili per personalizzare l’aspetto. Lo stesso dicasi delle estensioni in continuo aumento e adatte a creare siti di ogni tipo. Drupal ha semplificato ulteriormente la sua installazione cercando di espandersi maggiormente anche tra gli utenti meno esperti ma che hanno la buona volontà di imparare ad utilizzare questo CMS.

Scegliere un CMS – Conclusioni

La scelta di un CMS deve sempre avvenire in modo molto accurato e sebbene esistano molti CMS sul mercato, i 3 proposti oggi sono senza dubbio i più popolari e utilizzabili per creare siti web di ogni genere senza spendere un centesimo e con migliaia di estensioni e temi grafici.
E’ sempre consigliato comunque avere un minimo di conoscenza almeno di Html e CSS in caso di necessità per piccoli ritocchi e personalizzazioni del proprio sito.

Che sia un blog, un piccolo sito aziendale o un sito per una grande multinazionale con migliaia di dipendenti, uno di questi tre CMS saprà soddisfare i vostri bisogni risparmiandovi tempo e denaro per avere un sito moderno e accattivante.

About Raul Lazar

Raul Lazar
Mi chiamo Raul e sono appassionato di videogiochi e tecnologia e quando non lavoro su qualche sito web o progetto informatico amo condividere i miei interessi scrivendo articoli su varie tematiche.