Lo dicono le Statistiche: chi fa tanto sesso diventa ricco, ma…

Un recente studio realizzato da Nick Drydakis, professore di economia presso l’Università di Anglia Ruskin in Inghilterra, ha rivelato che ci sarebbe una relazione fra quanto sesso si fa e i soldi. Ovviamente tale studio non si riferiva al “più antico mestiere del mondo”, ma al fatto che chi fa molto sesso ha un ottimo conto in banca. Questo professore di economia sostiene che chi fa molto sesso è molto felice per cui può lavorare di più e quindi ottenere un guadagno superiore.

coppia

La ricerca effettuata non è una burla né uno scherzo accademico, anche se ne ha tutti i connotati, pur tuttavia lo scopo di questo particolare studio è stato quello di valutare se una frequente attività sessuale possa essere associata alla quantità di denaro in banca. Che fare sesso sia una cosa piacevole, che faccia bene allo spirito e al corpo è cosa risaputa, ma che fosse anche un mezzo per lavorare meglio e quindi produrre maggiori introiti lascia un attimo basiti. Certo di fronte a cotanta preparazione accademica si potrebbe obiettare con la vita reale e non quindi su meri dati statistici. Come quelli che ha presentato il professore, i quali si basano su freddi numeri e percentuali, che molte volte sono fumosi, mentre la vita vera dimostra che esistono famiglie numerose – anche con dieci figli – quindi di certo sesso ne hanno fatto, ma non sono tutte persone che navigano nell’oro.

famiglia

Dati statistici che lasciano il tempo che trovano in quanto sono veramente teorici. Chi mai, a prescindere dal suo stato patrimoniale, direbbe che fa poco sesso? Quindi quale relazione si può onestamente porre in correlazione fra le due situazioni? E’ ovvio che chi è ricco può permettersi di fare una vita agiata con tutti gli annessi e connessi, mentre chi deve fare i conti con il proprio stipendio conduce una vita più modesta, ma di certo non fa meno sesso.

Fonte cbs news

About Rometta

Rometta
Giornalista e scrittrice. Il mio slogan? “La curiosità fa parte integrante dello scrivere”. Sono appassionata di sport (ho il patentino di Tecnico rilasciato da Coverciano), di cucina (mi rilassa tra uno scritto e l’altro) e di origami (arte giapponese del piegare la carta). Sono una inguaribile ottimista e per me la bottiglia è sempre mezza piena!