Guadagnare con un sito web? meccanismi pubblicitari

La prima cosa che a molti viene in mente appena creato un sito è : “come guadagnare con il mio sito web?” o  “come si possono pagare le spese per l’hosting? risposta: le possibilità sono moltissime e per tutte le esigenze, ma si necessita di perseveranza, volontà nel creare contenuti di qualità, e molta creatività!!!

Fra i meccanismi di “earn money” ci sono:

  • Programmi pubblicitari ( accordi con agenzie di”Advertising” che danno la possibilità di generare guadagni mediante la pubblicazione di annunci pubblicitari sul proprio sito);
  • Affiliazioni (accordi fra un sito ed un altro per la pubblicazione di annunci);
  • Sponsorizzazione ( meccanismo mediante il quale una “impresa-azienda” o comunque un  “terzo” fornisce i mezzi-denaro per l’attività svolta dal nostro sito);
  • e-commerce ( vendita online di prodotti che possono essere beni virtuali o beni materiali);

Qui di seguito si procede con una spiegazione più approfondita dei meccanismi sopra citati.

Dato che parliamo di guadagni che derivano dalla gestione di un sito web, primo fra tutti i metodi di guadagno (od almeno il più utilizzato) è la pubblicazione di annunci  con  Programmi pubblicitari.

I programmi pubblicitari sono accordi stipulati con soggetti “terzi”  i quali accolgono richieste di advertisers (inserzionisti) che si sono rivolti alla società per far pubblicizzare il proprio prodotto, sito , servizio , nome , etc… e publishers (pubblicisti) che mettono a disposizione il proprio spazio web, a patto che ci sia un corrispettivo di guadagno che derivi dalla forma di accordo stipulato [es: PPC (pay per click), PPS ( pay per sale) , ppv (pay per view), etc..] , guadagno che è formulato a sua volta su una percentuale relativa al guadagno dell’azienda stessa. In altre parole i “Terzi” cioè queste aziende sono intermediari fra gli advertisers ed i publishers. Fatto questa piccola e molto sintetica spiegazione mi accingo a citare qualche programma di “advertising“:


AdSense – sito

Primo fra tutti c’è AdSense che non è altro che il programma di annunci GOOGLE (ulteriori dettagli in questo articolo).

 

BuySellAds – sito

Buysellads è una impresa di advertising che ha una selezione molto rigorosa dei sui pubblishers (ulteriori dettagli in questo articolo).

 

Text LINK Ads – 

Text link ads è un programma di pubblicità con testo con collegamenti a pagine e meccanismo referral ed affiliazione (ulteriori dettagli in questo articolo) .

 

 Heyos – sito

Heyos programma di annunci pubblicitari con slide in Flash.

 

 Questi sono solo alcuni esempi ma online ce ne sono tantissimi. Unica raccomandazione: accertarsi che i programmi di “advertising”  trovati in rete non siano siti “SCAM” cioè che il sito non abbia altro fine illegale o che non paghi le eventuali somme ricavate dalla pubblicazione degli annunci.

 

 

Dopo i programmi pubblicitari ci sono le Affiliazioni. Le affiliazioni sono accordi fatti con il sito diretto interessato o con terzi che mettono in contatto con il sito interessato ad affiliazioni di qualche genere. Le affiliazioni riguardano per lo più pay-per-sale e garantiscono guadagni percentuali per i “referral“, cioè coloro che sono arrivati al sito advertiser con il nostro link-affiliato e che generano entrate nei loro account ,per via della registrazione come affiliati, producono su quelle loro entrate delle commissioni anche per noi che li abbiamo indirizzati nel programma.

Esempi di affiliazioni:

in cui l’immagine se cliccata porta ad il sito “netsons” con il mio link affiliato (referral key)che mi genera il 15% di commissione su qualsiasi acquisto effettuato (PPS) .

Altri esempi sono:

Shareasale.com – sito

agenzia che mette in comunicazione siti advertisers e publishers che cercano affiliazioni.

 

Google affiliate network – sito

Programma di affiliazione google che richiede però un account AdSense.

 

 e tutti i siti che menzionano nei propri servizi “meccanismi di affiliazione”. Attenzione però a leggere bene i termini dell’accordo che si sta stipulando perché ci potrebbero essere delle clausole che menzionano “spese” od importi da “pagare” per il servizio.

Simili alle affiliazioni sono le “sponsorizzazioni” cioè fare accordi con altre imprese o siti per avere fondi per la nostra attività.

 

Esempio i siti di “multigaming” che offrono community di persone capaci nei giochi online che attirano l’attenzione di imprese che lavorano nel settore dei giochi online e che quindi decidono di sponsorizzare l’iniziativa sul web con soldi , server, accessori, viaggi all’estero per tornei, etc… a patto che si menzioni il prodotto dell’impresa che sponsorizza l’iniziativa. un esempio è il sito ESL sponsorizzato dalla “BENQ”  sulla sidebar a destra Vai al sito.

 

Ciò però significa che dovremo avere un progetto specifico e che attira l’attenzione di investitori.

 

Oltre a questi meccanismi potremmo voler guadagnare online grazie a prodotti che vendiamo noi e quindi avviare un e-commerce ma per avviare un e-commerce bisogna avere una piattaforma (applicativo) adeguato per l’e-commerce ed investire molto di più del normale, infatti in quel caso un processo basilare è indirizzare flussi di traffico sul nostro sito per vendere e qui ci potremmo rivolgere ad uno dei meccanismi su elencati non più come “publishers” ma come “advertisers”.

Inoltre se vendiamo beni per giochi online (quindi beni virtuali) potremmo chiedere partnership a piattaforme già immesse sul mercato come:

Playspan.com

sponsorpay

Fanup

 

 Detto questo chiudo la mia esposizione speranzoso che l’articolo possa essere utile e che possa generare traffico sul mio sito.

Per qualsiasi richiesta commentate e vi risponderò.

Grazie per l’attenzione,

Saluxjiras.it

 

 

About Claudio Daniele

Claudio Daniele

Claudio Daniele, è Webmaster di “Saluxjiras.it”, Blogger Freelance, articolista, amante del web e di tutto ciò che lo circonda. Nella vita, è uno studente universitario ed in rete Scrive soprattutto di Tecnologia, Social Media Marketing, Giochi e curiosità dal web.