Facebook EdgeRank

EdgeRank è il nome dell’algoritmo usato da Facebook per determinare la visibilità di un post nel newsfeed delle persone che seguono una certa pagina. Questo algoritmo è stato reso noto per la prima volta il 21 Aprile 2010 durante l’evento F8 di San Francisco. Capire come funziona questo algoritmo può aiutare moltissimo in quanto ancora oggi molte persone sono convinte che basti avere una pagina con molti fan e molti “mi piace” per avere la certezza di essere seguiti costantemente.

Facebook EdgeRank – L’Algoritmo Intelligente

Facebook EdgeRank

L’immagine che vedete è la formula su cui si basa EdgeRank. Vediamo innanzitutto il significato delle 3 voci nella formula:

Affinità: misura l’interazione che abbiamo con i nostri contatti ed è a senso unico. Questo significa che interagendo molto con alcuni contatti avremo più probabilità di vedere i post di quei contatti piuttosto che i post di persone con le quali non interagiamo mai. L’affinità è a senso unico perché l’algoritmo aumenterà solo la possibilità di chi inizia l’interazione, quindi se un contatto con il quale interagiamo spesso, non fa altrettanto, noi vedremo i post di quel contatto spesso nelle nostre newsfeed, mentre non avverrà lo stesso per il nostro contatto preferito.

Peso: a seconda del tipo di interazione che abbiamo con un contatto, l’algoritmo dà più o meno valore all’interazione, secondo la seguente classifica:

1)      Foto / Video
2)      Link
3)      Testo

Ovviamente conta anche l’apprezzamento del post, in caso di un post con solo testo e qualche link, ma molti commenti e mi piace, ha sicuramente un peso maggiore di una foto o un video che nessuno commenta.

Tempo di decadimento: Facebook vuole dare all’utente contenuti sempre aggiornati, ecco perché viene considerato anche il tempo di decadimento. L’algoritmo tende a mostrare le notizie più recenti in base alla nostra interazione e tiene anche conto di quanto spesso un utente visita Facebook. Nel caso di visite molto frequenti infatti le notizie saranno sempre recentissime, mentre in caso di accesso più sporadico le notizie potrebbero risultare vecchie di qualche giorno.

Il 6 Agosto 2013 Facebook ha aggiornato EdgeRank con ulteriori modifiche, vediamole insieme:

Story Bumping: se in precedenza abbiamo perso un contenuto particolarmente meritevole per i nostri gusti, EdgeRank potrà da ora riproporlo per la seconda volta nel nostro newsfeed.
Last Actor: il Last Actor analizza le ultime 50 interazioni che abbiamo avuto in modo da generare un newsfeed ancora più rilevante.

E’ chiaro dunque che EdgeRank è una grande innovazione che migliora notevolmente l’esperienza su Facebook aiutando ogni persona a seguire i propri interessi in modo più semplice e immediato. Chi desidera avere una pagina di successo dovrà quindi conoscere bene EdgeRank e agire di conseguenza.

About Raul Lazar

Raul Lazar
Mi chiamo Raul e sono appassionato di videogiochi e tecnologia e quando non lavoro su qualche sito web o progetto informatico amo condividere i miei interessi scrivendo articoli su varie tematiche.