Chris Chaney: La spia delle e-mail

Il 12 ottobre 2011 a Jacksonville (Florida) l’FBI fa irruzione nella casa di Chris Chaney  e lo arresta. L’uomo nel dicembre 2012 verrà dichiarato colpevole di nove capi d’accusa e condannato a dieci anni di reclusione.

Christopher Chaney_mini

Chi era Chris Chaney e cosa aveva fatto per finire nelle manette dell’FBI? Era un disoccupato che viveva nella casa della nonna, defunta da poco. Quell’abitazione non era certo il covo segreto di un temibile hacker. Eppure quell’uomo, senza specifiche conoscenze informatiche, era riuscito a spiare, tra il 2008 e il 2011, le vite di oltre cinquanta celebrità americane.

Chris Chaney era un trentenne grassottello e annoiato, che passava le sue giornate a risolvere cruciverba e a guardare quiz in tv. Ma un giorno, ispirato dalla notizia di uno dei tanti scandali di foto private di celebrità rubate e vendute ai giornali, decide di provarci anche lui. Decide di spiare. Soltanto per vedere se lui, anonimo “casalingo”, è tanto furbo da compromettere la privacy di qualche divo di Hollywood.

scarlett johansson

Stila, quindi, una lista di celebrità con tutti i nomi che gli vengono in mente. Dopo di che, cerca i loro possibili account di posta elettronica gmail, provando con un semplice nomecognome@gmail.com. Ne trova soltanto uno. Cos’altro potrebbe farsene, oltre che mandare una fan mail? Potrebbe introdursi illegalmente in quell’account e rubare di tutto. E lo fa. Scarica sul suo pc tutte le foto e copia gli indirizzi e-mail di tutti i contatti. Così da poter ripetere l’operazione a scapito di tante altre star. Come fa ad introdursi nei loro account? Semplice: reimpostando la password. Come molti sapranno, infatti, per la reimpostazione della password i servizi di posta elettronica chiedono di rispondere a delle “domande segrete”. Ma le risposte a domande come “il cognome di tua madre da nubile” o “il nome del tuo animale domestico” sono, nel caso delle celebrità, facilmente reperibili online su siti di gossip, curiosità e notizie dal mondo dello spettacolo.

Con questo facile stratagemma, quell’uomo riesce ad accumulare in tre anni segreti, scambi epistolari e foto compromettenti di personaggi famosi. Tre anni in cui rimane insospettabile ed incensurato, limitandosi ad aggiungere informazioni e immagini (per la maggior parte immagini di nudo) alla sua collezione privata, semplicemente tenendo per sé tutto il materiale “piccante”.

Nell’aprile 2010, Chris Chaney trova tra le e-mail di uno stilista una fotografia di Cristina Augilera nuda nel camerino. E commette l’errore che gli costerà dieci anni di galera: la invia a un fan della pop star, che la vende a un sito scandalististico. La polizia è alla ricerca di un hacker, ma non può ancora arrivare a lui. Così Chris Chaney si lascia prendere la mano: invia a un sito scandalistico foto di nudo dell’attrice Renee Olstead. Colto dalla paura, chiede che non vengano pubblicate. Ma è troppo tardi. Dopo lunghe indagini l’FBI irrompe in casa sua e sequestra tutto il materiale. La conclusione della sua storia è l’ergastolo.Ma quell’uomo esce dall’ombra dell’anonimato e diventa finalmente “qualcuno”.

 

fonte: www.gq.com

About Claudia Manzella

Claudia Manzella

Antropologa italiana, con sede attuale in Indonesia, dove suona il gamelan, insegna italiano e diffonde l’amore per la pasta. Tra i suoi principali interessi: diritti dei popoli indigeni, cooperazione internazionale, melting pot culturali, religioni, etnomusicologia. Appassionata a tutte le bizzarrie del comportamento umano.